Giugno 16, 2024

IMMAGINAPSI ©

by ilcortomaltese©

I 7 Chakra

I chakra sono dei centri energetici situati nel nostro corpo, deputati a raccogliere, metabolizzare e infine rilasciare verso l’esterno l’energia vitale che ci circonda. La parola “chakra” deriva dal sanscrito, un’antica lingua parlata dalle popolazioni indiane dell’Asia e utilizzata nei testi più datati della loro letteratura, i Veda. Chakra in italiano si traduce in ruotacircolo o disco solare, ed è un attributo del dio hindu Vishnu.

Ecco alcuni punti chiave sui chakra:

  1. Origine e storia dei chakra:
  2. I 7 chakra principali:
    • Questi chakra si distribuiscono dalla parte più bassa della colonna vertebrale, dove si trova la kundalini (un’energia aggrovigliata a forma di serpente, che si deve risvegliare), fino alla parte più alta della testa (dove l’energia è pienamente sviluppata).
    • L’energia scorre attraverso questi canali con movimenti ascendenti e discendenti, formando una specie di spirale, girando come una ruota.
    • Di questi sette chakra, l’inferiore e il superiore sono semplici, mentre i rimanenti cinque sono composti da una parte anteriore e il suo corrispondente posteriore.
    • Ovviamente non sono visibili a occhio nudo e nemmeno attraverso una radiografia, proprio perché sono composti di energia e non di materia. I chakra sono infatti situati nel nostro corpo sottile, che nella tradizione dell’Hatha Yoga è un campo di energia che convive con il nostro corpo fisico2.
  3. Funzioni dei chakra:

Ed ecco i 7 Chakra energetici

  1. Chakra della Radice (Muladhara):
    • Colore: Rosso.
    • Posizione: Alla base della colonna vertebrale, vicino al coccige.
    • Funzione: È associato alla stabilità, alla sicurezza e alle radici. Rappresenta il nostro legame con la terra e la sopravvivenza fisica.
    • Elemento: Terra.
  2. Chakra del Sacro (Svadhisthana):
    • Colore: Arancione.
    • Posizione: Nella zona pelvica, sopra l’osso sacro.
    • Funzione: Riguarda la creatività, la sessualità e l’espressione emotiva. È collegato all’energia sessuale e alla vitalità.
    • Elemento: Acqua.
  3. Chakra del Plexus Solare (Manipura):
    • Colore: Giallo.
    • Posizione: Nella zona dello stomaco, sopra l’ombelico.
    • Funzione: È associato al potere personale, alla volontà e all’autostima. Controlla la digestione e l’energia metabolica.
    • Elemento: Fuoco.
  4. Chakra del Cuore (Anahata):
    • Colore: Verde o rosa.
    • Posizione: Nel centro del petto, sopra il cuore.
    • Funzione: Riguarda l’amore, la compassione e l’equilibrio. È il punto di connessione tra i chakra inferiori e superiori.
    • Elemento: Aria.
  5. Chakra della Gola (Vishuddha):
    • Colore: Azzurro.
    • Posizione: Nella gola.
    • Funzione: È associato alla comunicazione, all’espressione creativa e alla verità. Controlla la voce e la capacità di esprimersi.
    • Elemento: Etere (spazio).
  6. Chakra del Terzo Occhio (Ajna):
    • Colore: Indaco o viola.
    • Posizione: Tra le sopracciglia, sulla fronte.
    • Funzione: Riguarda la visione interiore, l’intuizione e la consapevolezza superiore. È collegato alla ghiandola pineale.
    • Elemento: Luce.
  7. Chakra della Corona (Sahasrara):
    • Colore: Viola o bianco.
    • Posizione: In cima alla testa.
    • Funzione: È associato alla spiritualità, alla connessione divina e alla coscienza universale. Rappresenta l’illuminazione e la conoscenza superiore.
    • Elemento: Pensiero.

Ricorda che il bilanciamento dei chakra è importante per il benessere generale. Puoi lavorare su di essi attraverso la meditazione, la visualizzazione e altre pratiche energetiche

You may have missed