Giugno 17, 2024

IMMAGINAPSI ©

by ilcortomaltese©

L’eremo di San Domenico

L’Eremo di San Domenico, situato nel territorio di Villalago, nella valle del Sagittario, è un luogo mistico e affascinante che attrae devoti e turisti da secoli.

  1. Storia e Origine:
    • Secondo la leggenda, San Domenico abate (noto anche come Domenico di Silos) avrebbe scavato la grotta dell’eremo con le sue mani intorno all’anno mille.
    • Domenico nacque a Foligno nell’anno 951 e trascorse molti anni della sua vita come eremita, meditando nella grotta che oggi porta il suo nome.
    • La sua santità e i miracoli attribuiti a lui lo resero venerato da tutte le popolazioni circostanti.
  2. Edificazione del Monastero di San Pietro de Lacu:
    • Gli studiosi attribuiscono a San Domenico l’edificazione del monastero di San Pietro de Lacu, che fu il primo nucleo del borgo di Villalago (oggi in località Villavecchia).
    • Su invito dei conti Berardo, Teodino ed Oderisio di Valva, San Domenico avviò l’ambizioso progetto di costruire un monastero.
    • Grazie a una concessione territoriale di Oderisio, il progetto fu portato a termine.
  3. La Chiesetta di San Domenico:
    • La chiesetta di San Domenico, situata davanti alla grotta, è l’attuale chiesa di San Domenico.
    • Nel corso dei secoli, la chiesa è stata riedificata e modificata più volte. La sua struttura attuale risale al XIX e agli inizi del XX secolo.
    • Il porticato della chiesetta offre una vista panoramica mozzafiato sul lago circondato dalle montagne.
    • All’interno, quattro affreschi incorniciati raffigurano i miracoli attribuiti a San Domenico, tra cui il bambino restituito dal lupo e la trasformazione dei pesci ingordi in serpi.
  4. La Grotta di San Domenico:
    • Una piccola apertura sotto il portico conduce al vero e proprio eremo: la grotta di San Domenico.
    • Attraverso una gradinata ricavata nella roccia, si giunge alla parte superiore della grotta, dove si trova ancora il letto del santo, anch’esso in pietra.
    • Le travi di legno su cui San Domenico riposava sono state trasferite nella chiesa parrocchiale di Villalago.
  5. Cultura e Tradizioni:
    • L’eremo è un luogo di pellegrinaggio e contemplazione per i fedeli.
    • La vista panoramica, gli affreschi e la storia di San Domenico creano un’atmosfera spirituale e suggestiva.
    • Le celebrazioni religiose e gli eventi culturali occasionali si svolgono ancora in questo luogo sacro.

L’Eremo di San Domenico è un tesoro di spiritualità e bellezza naturale, un luogo dove la storia e la fede si intrecciano. 

You may have missed