Giugno 19, 2024

IMMAGINAPSI ©

by ilcortomaltese©

Circa 5 miliardi di anni ancora di Sole

Il Sole, quella stella ardente che ci illumina e ci riscalda, ha un destino inevitabile. Come tutte le stelle, anche il Sole è destinato a spegnersi quando terminerà il suo ciclo evolutivo, tra circa 5 miliardi di anni12. Ma cosa accadrà quando il nostro amato Sole raggiungerà la fine del suo viaggio cosmico?

  1. Sequenza Principale: Attualmente, il Sole appartiene alle stelle della “sequenza principale”. Queste stelle sono fatte principalmente di idrogeno e bruciano grazie alla reazione di fusione nucleare che converte l’idrogeno in elio. Il tempo necessario per stelle di massa simile a quella del Sole (circa 333.000 volte la massa della Terra) per uscire dalla sequenza principale è di circa 10 miliardi di anniPoiché il Sole si è formato circa 5 miliardi di anni fa, continuerà a esistere ancora per un tempo almeno altrettanto lungo1.
  2. Gigante Rossa: Quando il nucleo del Sole sarà privo di idrogeno, cominceranno nuove reazioni di fusione che utilizzeranno l’elio come combustibile. Durante questa fase, avverrà il cosiddetto “brillamento dell’elio”, con una perdita di circa il 30% della sua massa. Il Sole aumenterà notevolmente di dimensioni, trasformandosi in una “gigante rossa”. In questa fase, sarà poco densa ma più grande di tutto il sistema solare.
  3. Nana Bianca: Quando anche l’elio sarà esaurito, il Sole terminerà la sua esistenza. Si contraerà e raffredderà fino a diventare una “nana bianca”. Questa stella sarà molto densa e poco luminosa, con dimensioni inferiori a quelle della Terra. Il nostro amato Sole si spegnerà, lasciando dietro di sé una nana bianca che continuerà a brillare debolmente nel buio dello spazio

La luce di ogni stella arriva a noi proporzionalmente alla sua distanza dalla terra. Il sole dista circa 150milioni di Km. Questo significa che in base all’unità di misura dell’anno luce, non appena il sole si spegnerà, la sua luce impiegherà circa 8 minuti e 20 secondi per raggiungere la Terra dalla sua superficie 1. Quindi, anche se il Sole si spegnesse improvvisamente, continueremmo a vedere la sua luce per circa 8 minuti e 20 secondi dopo il suo “decesso”.

In uno studio pubblicato nel 2018 sulla rivista Nature Astronomy , se le Stelle come è il Sole, iniziano a “morire” quando hanno bruciato tutto il loro combustibile a idrogeno, il nucleo del Sole si restringerà, ma i suoi strati esterni si espanderanno verso l’orbita di Marte, inghiottendo nel processo il nostro pianeta, sempre che esista ancora. L’unica cosa certa, secondo quando sostengono gli scienziati, è che a quel punto la vita sulla Terra sarà già scomparsa. Chissà, forse gli esseri umani si saranno trasferiti su un altro pianeta. 

Lo studio del 2018 ipotizza che, a questo ritmo, secondo gli elementi studiati, agli umani rimane da vivere sulla Terra solo circa un miliardo di anni. Si prevede che il Sole ogni miliardo di anni diventi del 10% più luminoso e ciò potrebbe creare problemi non indifferenti alla vita sulla Terra. Un evento del genere farebbe evaporare gli oceani e la superficie troppo calda per la formazione dell’acqua. Lo studio inoltre, ipotizza che quando il Sole avrà superato lo stadio di gigante rossa e lo stadio di nana bianca, in seguito una nebulosa planetaria, una bolla di gas e polvere.

You may have missed