Giugno 19, 2024

IMMAGINAPSI ©

by ilcortomaltese©

Il documento militare tedesco che prevede la terza guerra mondiale nel 2025

La Seconda Guerra Mondiale si è conclusa nel 1945 e da allora il mondo non ha visto un altro conflitto di pari portata. Tuttavia, le cose potrebbero cambiare più velocemente di quanto si pensi…

Il documento trapelato rivela diversi scenari speculativi, ma il più preoccupante di questi piani ipotetici è intitolato ‘Alleanza di difesa 2025’.

I dettagli sono i seguenti: l’esercito russo inizierebbe una grande offensiva nella primavera del 2024, sentendosi fiducioso a causa della diminuzione del sostegno finanziario dell’Ucraina da parte dell’Occidente.

Poi, già nel febbraio 2024, la Russia potrebbe mobilitare fino a 200.000 nuove truppe in Ucraina. Lo scenario ipotetico prevede che Mosca non si concentri solo sull’Ucraina. Il documento ipotizza che entro luglio 2024, la Russia attaccherà Estonia, Lettonia e Lituania con “gravi attacchi informatici”.

Allo stesso tempo, il Cremlino cercherebbe di generare tensione tra i cittadini russi e la popolazione locale negli Stati baltici, per prepararsi al passo successivo. Con il pretesto delle esercitazioni militari, chiamate provvisoriamente ‘Zapad 2024’, il documento ipotizza che la Russia potrebbe ammassare circa 50.000 truppe nell’estremo ovest del Paese e in Bielorussia. Inoltre, Mosca mobiliterebbe le truppe a Kaliningrad, un’enclave russa nel Mar Baltico situata tra la Polonia e la Lituania, entrambi membri della NATO. Il giornale ipotizza che il Cremlino potrebbe in seguito usare la scusa di un imminente assalto della NATO per inviare truppe in Polonia e Lituania. Il risultato finale sarebbe quello di impossessarsi del Corridoio Suwałki, una striscia di territorio tra la Polonia e la Lituania che collega la Bielorussia (e la sua alleata Russia) a Kaliningrad.

The Independent osserva che, secondo il rapporto trapelato, il Cremlino intenderebbe utilizzare il periodo di transizione dopo le elezioni presidenziali statunitensi del 2024 per manovrare nel Baltico.

Nel gennaio 2025, dopo una riunione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, il documento afferma che Putin potrebbe accusare l’Occidente di complottare per rovesciarlo. Con questa scusa, Putin potrebbe radunare le truppe in Bielorussia e farle marciare verso i Baltici nel marzo 2025. Poi 30.000 truppe tedesche verrebbero dispiegate per contrastare circa 70.000 truppe russe in Bielorussia.

La NATO, preoccupata dalla possibilità di future incursioni russe, verrebbe coinvolta direttamente in un confronto tra le truppe dei suoi Stati membri e l’esercito russo. Naturalmente, è importante ricordare che questo scenario è puramente ipotetico ed è solo una delle tante strade speculative che le Forze Armate tedesche e la NATO in generale stanno attualmente esplorando.

Secondo il New York Post, Bild ha contattato fonti del Ministero della Difesa tedesco e ha ottenuto la seguente risposta: “considerare diversi scenari, anche estremamente improbabili, fa parte dell’attività militare quotidiana, soprattutto nella formazione”.

La Germania non è l’unica nazione preoccupata in Europa. Il Ministro della Difesa civile svedese, Carl-Oskar Bohlin, ha avvertito che “potrebbe esserci una guerra in Svezia” e che la sua intenzione non è quella di spaventare la popolazione, ma di prepararla a qualsiasi eventualità.

Nel frattempo, l’agenzia di stampa russa TASS ha riferito che un rappresentante del Ministero degli Esteri russo ha affermato che i documenti trapelati della Bild sono importanti e rilevanti come “l’oroscopo dell’anno scorso”. “Non voglio commentare questo rapporto della Bild”, ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, sottolineando che: “Recentemente, questo giornale si è regolarmente abbassato a pubblicare varie notizie false e bufale”.

You may have missed