Giugno 17, 2024

IMMAGINAPSI ©

by ilcortomaltese©

Post mortem certum

Borsellino a Falcone mentre preparavano il processo chiusi nel carcere dell’Asinara

“Giovanni, ho preparato il discorso da tenere in chiesa dopo la tua morte”:

“Ci sono tante teste di minchia che sognano di svuotare il Mediterraneo con un secchiello. O quelle che sognano di sciogliere i ghiacciai del Polo con un fiammifero. Ma oggi signori e signore, davanti a voi, in questa bara di mogano costosissima, c’è il più grande testa di minchia di tutti: uno che aveva sognato nientedimeno di sconfiggere la mafia applicando la legge….”

Come disse Ninni Cassarà “Siamo cadaveri che camminano”.

You may have missed